X
Menu

Il faggio di Venasca è stato iscritto all’Elenco degli alberi monumentali italiani

Il faggio di Venasca è stato iscritto all’Elenco degli alberi monumentali italiani

Il faggio che sorge nei pressi della Fontana del Fo, nel territorio comunale di Venasca, è tra i 75 nuovi iscritti nell’Elenco degli Alberi Monumentali istituito dalla L.10/2013 art. 7. La comunicazione è stata data dalla Direzione Ambiente, Energia e Territorio – Settore Foreste della Regione Piemonte a fine ottobre. Viene dunque riconosciuto come monumentale “per età e dimensioni” il maestoso albero, che ha circonferenza superiore ai 5 metri e altezza pari a circa 26 metri. La segnalazione alla Regione Piemonte era stata avanzata dall’Unione Montana Valle Varaita in accordo con il Comune di Venasca a inizio 2021, a seguito di verifiche effettuate dallo Sportello Forestale dell’Unione Montana e grazie anche alla disponibilità di Bruno Genetti, già comandante della Stazione del Corpo forestale di Sampeyre.

Per la valle Varaita si tratta del terzo albero riconosciuto, dopo il castagno di Melle e il pino cembro del Bosco dell’Alevè, nel comune di Casteldelfino; con i nuovi inserimenti di ottobre 2022 in tutto il territorio piemontese sono iscritti all’Elenco circa 300 alberi, più di 60 dei quali si trovano in provincia di Cuneo.

Il faggio di Venasca è stato iscritto all’Elenco degli alberi monumentali italiani
Il faggio di Venasca è stato iscritto all’Elenco degli alberi monumentali italiani